Laboratorio con Delegazione Regionale Caritas


Pontificio Seminario Regionale Sardo

del Sacro Cuore di Gesù – Cagliari

 

Laboratorio con la Delegazione Regionale Caritas

22 Novembre 2016

 

Quest’anno seminaristico, tra le tante iniziative per la formazione, abbiamo voluto inserire un mini percorso per favorire una maggiore consapevolezza e chiarezza delle esperienze di iniziazione al servizio pastorale che gli stessi seminaristi vivono nei fine settimana nelle parrocchie, negli ospedali e nelle strutture carcerarie.

A nome di tutta la Comunità educante e di tutti i seminaristi del PSRS, desidero ringraziare sentitamente la Delegazione Regionale Caritas per l’impegno manifestato a favore di questa iniziativa. Un grazie particolare al dott. Mirko Casu, Direttore dell’Ufficio Caritas dell’Arcidiocesi di Sassari che a nome della Delegazione Caritas, ha animato il primo dei tre Laboratori previsti.

 

il rettore del P.S.R.S.

don Antonio Mura

 

 

Martedì 22 Novembre 2016, nell’aula magna del Seminario, si è svolto il primo incontro formativo in forma di laboratorio con la Delegazione Regionale Caritas, curato dal Direttore dell’ufficio Caritas dell’Arcidiocesi di Sassari, Mirko Casu.

Parliamo di un laboratorio perché non si è trattato di una classica lezione frontale, bensì di una serata in cui all’apprendimento di alcuni concetti fondamentali, hanno seguito alcuni lavori di gruppo.

L’obiettivo era quello di presentare i tratti essenziali dell’Organismo Pastorale Caritas (natura, mandato e metodo) e la sua declinazione pastorale nella Parrocchia, ovvero quella che in genere si chiama Caritas Parrocchiale.

A partire da quelle che erano le aspettative dei seminaristi, in ordine anche al contesto parrocchiale di provenienza, si è cercato, dopo un excursus storico sul percorso che ha portato alla nascita della Caritas, di definire meglio le sue funzioni, la sua organizzazione e il metodo che utilizza. Particolare riguardo alle funzioni, generalmente enunciate dallo Statuto della Caritas: promuovere la testimonianza della carità della comunità ecclesiale, promuovere lo sviluppo integrale dell’uomo, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica (cfr. Art. 1…. ). Detto in altri termini, essere prima di tutto evangelizzatori, sensibilizzando e formando le coscienze, e in seconda battuta esercitare la funzione pedagogica con lo stare vicino alle persone che soffrono.

Solo così è possibile capire la struttura dell’agire dell’organismo Caritas, che consta sostanzialmente di tre rami: i poveri, la comunità, il territorio/mondo; ossia, l’azione rivolta alle persone che vivono in condizioni di sofferenza e che hanno necessità di essere ascoltate, incontrate, considerate ed aiutate; l’azione rivolta alla comunità che ha bisogno di essere educata all’attenzione verso chi è in difficoltà, responsabilizzandola fino a farle sentire che l’altro è parte di sé; ed infine l’azione rivolta a quei contesti in cui le persone vivono, e che richiedono uno sguardo ben più ampio, diremmo globale.

Un’azione così ampia e così organizzata non può però non avere come fondamento la Scrittura, con particolare attenzione a Esodo 3,7-8, dal quale possiamo estrapolare tre verbi imprescindibili per la realizzazione degli interventi di salvezza a favore dell’uomo: Ascoltare («Ho udito il grido del mio popolo» Es 3,7), Osservare («Ho osservato la sua miseria» Es 3,7) e Discernere («Sono sceso per liberarlo» Es 3,8).

 

Estremamente interessante l’esperienza di Mirko Casu, che ha curato questo laboratorio, e che curerà anche gli altri due appuntamenti previsti, che si svolgeranno ugualmente in Seminario.

Mirko Casu è un laico, ha 37 anni, è sposato e ha due figlie. Si è laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie all’Università di Sassari, dal 2006 si occupa dell’Ufficio Animazione della Caritas diocesana con il quale, in modo particolare ha curato i progetti di educazione e cittadinanza attiva, all’intercultura, alla diversità e alla pace, nelle scuole primarie e secondarie. Esperto in progettazione educativa collabora da diversi anni con Caritas Italiana e con la Delegazione regionale sulla formazione degli operatori della Caritas. Attualmente è Direttore della Caritas diocesana dell’Arcidiocesi di Sassari.

A nome di tutta la Comunità educante e di tutti i seminaristi del PSRS, desidero ringraziare sentitamente la Delegazione Regionale Caritas per l’impegno manifestato a favore di questa iniziativa. Un grazie particolare al dott. Mirko Casu, Direttore dell’Ufficio Caritas dell’Arcidiocesi di Sassari che a nome della Delegazione Caritas, ha animato il primo dei tre Laboratori previsti.

 

Alessio Picconi

 

 

Alcuni sussidi utili:

Caritas Italiana, Testimoniare la Carità. Sussidio per l’animazione comunitaria in parrocchia, 1-2, Città Nuova.

Cei, Lo riconobbero nello spezzare il pane. Carta pastorale della Caritas. EDB, Bologna 2006.

Caritas Italiana, Partire dai poveri per costruire comunità, EDB, Bologna 2006.

Caritas Italiana, Caritas parrocchiale e azioni. Video e schede per l’animazione in parrocchia e nel territorio. Edizioni Monti, Saronno (VA) 2006.